Ha poi … “Oggi si chiude per me l’esperienza più esaltante, il coronamento di un sogno, il comando della Folgore” ha detto il generale Mingiardi all’inizio del suo intervento. Oltre 200 pagine di umanità, eroismo, valore basate sulle memorie di uno dei più attivi Leoni della Folgore recentemente scomaprso, Santo Pelliccia. Repliche di archeologia ricostruttiva a cura di Leonardo Landi. È morto Santo Pelliccia. Il ricordo di Santo Pelliccia, eroe della Folgore-11 Settembre 2019; Direttore, eccomi anche se il vento dell’Est potrebbe fare pensare o, quantomeno credere. Ai primi giorni di settembre e’ mancato l’ultimo leone della Folgore, tal Santo Pelliccia, e noi vi direte che ce ne frega? Santo pelliccia Difesa . che sia in atto una qualsiasi forma di resa. Intitolare una via, una piazza o un’area pubblica a Santo Pelliccia, Leone della Folgore e cittadino di Nettuno scomparso a 95 anni nei mesi scorsi. È morto Santo Pelliccia, Paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, Leone di El Alamein. Da tempo era ricoverato al Policlinico di Anzio, nella giornata di venerdì era arrivato all'ospedale militare del Celio con una forte polmonite ed un blocco renale. Read more. Questo video può aiutare a comprendere lo spirito che anima i "Ragazzi della Folgore" che ormai da generazioni onorano con abnegazione ed impegno la Bandiera di Guerra di uno dei Reparti più prestigiosi dell'Esercito Italiano. La sua figura è nostro patrimonio, indispensabile testimone del passato, se vuoi fare un minimo di raffronto fra ieri e oggi. Una vita avventurosa di uno spirito indomito, mai capace di accontentarsi, di rimanese fermo nello stesso posto per più di un attimo. La Difesa, ed in particolare l’Esercito, si erano infatti subito dimostrati molto solleciti nei confronti del Vecchio Paracadutista ed … E’ passato qualche anno, dall’ultima volta che vidi il reduce di El Alamein Santo Pelliccia con il comandate della Brigata Folgore, Rodolfo Sganga. Santo Pelliccia era un paracadutista della Folgore (uno dei “Ragazzi della Folgore”) testimone della battaglia di El Alamein, combattuta nell’ottobre 1942 tra le unità italiane e le forze inglesi. Il libro offre anche spunti sulla guerra nel deserto libico-egiziano del 1942 e la prefazione è a cura del generale Sganga, già comandante della Folgore “Egitto, 23 ottobre 1942. Fra i ranghi anche il “leone” della Folgore Santo Pelliccia, classe 1923, veterano della battaglia di El Alamein. Residente a Nettuno, Santo si è spento dopo il ricovero dovuto ad un malore. Qui ci racconta la guerra vista dalla sua "buca". NETTUNO. e orgogliosamente la replica della uniforme che aveva indossato quando era ad El Alamein. Dalle memorie di Santo Pelliccia, Divisione Folgore Francesco Fagnani. Ma altri se ne sono andati nel 2018 e negli anni che precedono, spesso in silenzio, in ossequio alla … Leggi tutto "IL FOLGORINO CESARE MUSSONI CI HA LASCIATO" Il leone Santo Pelliccia ha incarnato l’essere Paracadutista, l’essenza del Soldato” scrive sul suo profilo il Generale Rodolfo Sganga, Comandante della Brigata Folgore. 02/09/2019 02/09/2019 Redazione web 0 Comments brigata paracadutisti folgore, esercito, folgore, Santo pelliccia. Pelliccia è stato un paracadutista della Brigata Folgore nella battaglia di El Alamein e ha speso la sua vita nel tramandare ai giovani esperienze e ricordi. Anche i Paracadutisti di Cisterna di Latina, non potevamo che onorare la memoria del caro amico fraterno Santo Pelliccia Leone della Folgore. E’ scomparso questa mattina, all’età di 95 anni Santo Pelliccia, paracadutista e reduce della Folgore che avrebbe compiuto 96 anni il prossimo 16 ottobre. 18-ott-2020 - Esplora la bacheca "FOLGORE (6/2/1982 Pisa)" di Macrone su Pinterest. Francesco Fagnani presenta “El Alamein, sabbia d’intorno roccia nel cuore”, basato sulle memorie del paracadutista della Folgore Santo Pelliccia. Sul Fronte egiziano era incorporato nella X compagnia, IV Battaglione - 187imo Reggimento. Quello che subito colpisce di Santo Pelliccia, classe 1923, nativo di Casalnuovo di Napoli, malgrado l’età avanzata, è il suo sguardo fiero, profondo e penetrante, il suo fisico ancora asciutto e scattante, perfettamente abbronzato, e la sua mente lucida e presente che tutto perfettamente ricorda. Check out our list of the month's most anticipated films and shows to stream from home. Arruolato ancora diciassettenne, grazie al permesso del padre, Santo si reca alla scuola di Tarquinia per un primo addestramento. Santo Pelliccia non appartiene “solo” alla sua Folgore, ma alla nostra storia, e lo dico senza falsa retorica, io, che sono pacifista convinto. Addio a Santo Pelliccia, paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, noto reduce di El Alamein. L'onore delle Armi ai "Leoni della Folgore". Un nome che molti conoscono e ricordano con immensa ammirazione perché rappresenta l’orgoglio, pure umile ma consapevole, di far aver scritto come parà della Folgore pagine gloriose di storia italiana, in particolare quelle della battaglia di El Alamein. Inquadrato nel IV Battaglione viene inviato per un breve periodo a Viterbo. L'ULTIMO LEONE DELLA FOLGORE UNO CHE AD EL ALAMEIN C'ERA.... Quello che subito colpisce di Santo Pelliccia, classe 1923, nativo di Casalnuovo … Alcuni cittadini hanno lanciato la proposta sul portale «Change.org» per intitolare uno spazio pubblico all'uomo scomparso nei mesi scorsi a 95 anni Cartografia, immagini d'epoca e restaurate, contributi. The “Lions” of El Alamein Santo Pelliccia (white desert’s uniform) with other Folgore and Infantry’s veteran. La sua vicenda, di Uomo e Soldato, è stata narrata nel docu-film Il ragazzo della Folgore… «Un altro pezzetto della nostra Storia vola via – così lo ha salutato Rodolfo Sganga, il comandante della Brigata Paracadutisti Folgore – Il leone Santo Pelliccia ha incarnato l’essere Paracadutista, l’essenza del Soldato. Oggi per il mondo del paracadutismo militare e tutto ciò che gravita intorno alla B.ta “Folgore” è un giorno veramente molto triste“. Vestiva sempre. Dopo la fine della guerra si arruolò nella Polizia di Stato. Anzi, il Paracadutista Santo Pelliccia è andato avanti. € 15,00. Da là tutto il battaglione effettua una prova di sbarco per un probabile attacco all'isola di Malta. È diventato per tutti noi quasi un simbolo, un gigante, fonte di motivazione per i più giovani e ispirazione per i comandanti a tutti i livelli. Quella battaglia è ora il tema centrale di un avvincente libro di memorie che Pelliccia ha affidato alla cura dello storico Francesco Fagnani. Lutto nel mondo del paracadutismo militare: Santo Pelliccia reduce di El Alamein, che avrebbe compiuto 96 anni il prossimo ottobre, è morto ieri dopo che era stato ricoverato in ospedale per un malanno. “Combatté sulle sabbie di El ALAMEIN e scrisse unitamente a tutti i parà che perirono la pagina più eroica dell’Esercito e della Brigata. Si sono tenuti, questa mattina, a Roma i funerali di Santo Pelliccia, reduce della Seconda Guerra Mondiale, scomparso, nei giorni scorsi, all’età di 95 anni. Dopo la fine della guerra si arruolò nella Polizia di Stato. E’ morto improvvisamente, seppur dopo un lungo decadimento fisico che ne aveva reso necessario il ricovero presso il policlinico militare del Celio e, successivamente, presso il Centro di Lunga Degenza di Anzio. https://www.umbriajournal.com/istituzioni/morto-ultimo-para-di-el-alamein- Residente a Nettuno, Santo si è spento dopo il ricovero dovuto ad un malore. Visualizza altre idee su folgorite, paracadutismo, esercito. E’ morto ieri all’età . Morto Santo Pelliccia, reduce di El Alamain: simbolo dei paracadutisti della Folgore. Santo Pelliccia, Self: Il ragazzo della Folgore. Sempre presente in divisa alle cerimonie dello Sbarco era un uomo arguto, intelligente e nonostante l’età davvero instancabile. L'ULTIMO LEONE DELLA FOLGORE UNO CHE AD EL ALAMEIN C'ERA.... Quello che subito colpisce di Santo Pelliccia, classe 1923, nativo di Casalnuovo … DALLE MEMORIE DI SANTO PELLICCIA, DIVISIONE FOLGORE. La sua vicenda, di Uomo e Soldato, è stata narrata nel docu-film Il ragazzo della Folgore. Aveva 95 anni. Santo Pelliccia, classe 1924, faceva parte del IV Battaglione Paracadutisti della Divisione “Folgore”, era uno dei soldati più giovani, si arruolò infatti come volontario a poco più di 17 anni nell’Esercito, prescelto poi per la Regia Scuola di Paracadutismo di Tarquinia. La proposta è stata lanciata sul web, sul portale “Change.org”, dove è stata anche presentata una petizione che, in … Oggi per il mondo del paracadutismo militare e tutto ciò che gravita intorno alla B.ta “Folgore” è un giorno veramente molto … “Santo era per noi un mentore, un esempio, tutti conoscevamo […] Quantità: {{formdata.quantity}} Ritira la tua prenotazione presso: {{shop.Store.TitleShop}} {{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}} Telefono: 02 91435230. Si tratta di Cesare Mussoni, classe 1920, che ha seguito – nell’ordine – Mario Guerra, Pasquale Fazio e Santo Pelliccia, solo considerando questo 2019. Aveva 95 anni. Santo Pelliccia, paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, leone di El Alamein nella mattinata di sabato 31 agosto è andato avanti. Santo Pelliccia. Prefazione del Generale Rodolofo Sganga. Un altro folgorino, un altro combattente di El Alamein ci ha lasciato. PESCARA. Santo Pelliccia, Folgore, El Alamein, ANPDI, Dal sito congedatifolgore.com- È scomparso nella mattinata di Sabato 31 Agosto 2019 il paracadutista di El Alamein SANTO PELLICCIA, avrebbe compiuto 96 anni il 16 ottobre. Santo Pelliccia è uno degli ultimi superstiti della battaglia di El Alamein. Il 15 giugno 2014, un gruppo di congedati della Brigata “Folgore”, riunito per il XIII Raduno della Compagnia Paracadutisti “Condor”, ha fatto una breve intervista al leone della “Folgore” Santo Pelliccia. Santo Pelliccia era l’idolo dei Paracadutisti in congedo ed in servizio. Santo Pelliccia narra la sua esperienza nella Divisione Folgore. Sto parlando di Santo Pelliccia, glorioso sopravvissuto della Battaglia di El Alamein. Santo Pelliccia ricorda anche un generale inglese che venne catturato dagli italiani durante l’ultimo conflitto. Dopo la guerra e una lunga prigionia Santo Pelliccia prosegue a servire il Paese con l’uniforme della Polizia di Stato fino al congedo, nel 1983.